Attualità

Viabilità dei mezzi pubblici e capolinea: la proposta di “U’mbracchie”

La Redazione
capolinea bus Fasano
L'associazione fasanese propone uno "studio di fattibilità" di un nuovo capolinea e di una nuova viabilità dei mezzi di trasporto pubblico con realizzazione di nuovi parcheggi per auto in Viale della Resistenza
scrivi un commento 7

Il centro antico e parte del centro storico – anche grazie al contributo che da anni la nostra associazione offre – sono oggetto di un’opera straordinaria di “riscrittura” della loro funzione e dei loro caratteri urbanistici attraverso le opere pubbliche di riqualificazione in atto.Si risarciscono decenni di incuria, disordine e degrado.

Questa opera impone una riflessione – concreta e traducibile in immediata realizzabilità – sulla complessiva viabilità veicolare e pedonale del centro cittadino, capace di superare l’attuale sistema, ormai obsoleto e caotico, tutto incentrato sull’abuso dell’auto come mezzo di mobilità per un centro di ridotte dimensioni come Fasano. La portata di tali lavori è “rivoluzionaria” rispetto alla realtà cittadina: creare una città bella, sostenibile ambientalmente e per ciò vivibile.

In tale prospettiva, anche il sistema della viabilità dei mezzi pubblici assume una importanza strategica fondamentale.

Si propone, per tanto, di ripensare una nuova collocazione e ad un ammodernamento della stazione dei bus, che non potrà più trovare collocazione ove adesso è. L’idea è quella di realizzare un nuovo capolinea su una parte di via Gravinella, strada ampia e comunque prossima al centro della città e a tutti gli snodi di viabilità necessari ai migliori e più comodi percorsi per le varie destinazioni, creando contestualmente – ed immediatamente! –  lo spazio fisico per collocare su Viale della Resistenza, su entrambi i lati della strada, stalli per parcheggio auto nel numero di 25/30 posti. Questa soluzione deve rappresentare un primo intervento volto a creare un supporto infrastrutturale funzionale al sistema di pedonalizzazione che si sta realizzando, perché sia incentivato e consolidato, rendendo comunque efficiente il sistema di viabilità cittadino. C’è bisogno di zone pedonali ampie e connesse, ma c’è bisogno anche di parcheggi.

In particolare, collocando in tale zona il capolinea dei bus, sarebbe garantita sia la viabilità verso la direzione nord-ovest (attraverso via Ilaria Alpi, Nenni, Giardinelli, De Gasperi e Naz.le dei Trulli con direzione Taranto) e sia la viabilità verso la direzione sud-est (attraverso viale Strabone, via Virgilio, S.Margherita, dell’Artigianato e via Roma), con possibilità di percorsi inversi per il rientro al capolinea: da nord-ovest: via Naz.le dei Trulli, Vanoni, La Pira, Giardinelli, Capolinea; da sud est: via Roma, via Paesiello, Meucci, Mattei, S. Margherita, Virgilio, capolinea. Su tali nuove tratte occorre considerare, inoltre, che è prossima la realizzazione di una “bretella” che collegherà via Attoma a via Roma, con conseguente diretta e lineare viabilità in andata e ritorno da via Gravinella su via Roma. Inoltre, dalla direzione nord ovest, il mercoledì, giorno destinato al mercato, l’itinerario del rientro dovrebbe trovare una modifica (Vanoni, La Pira, Nenni, Ilaria Alpi, Gravinella con manovra per rientro al capolinea da spartitraffico all’incrocio di via Gravinella con via Giardinelli per rientro al capolinea, ovvero rientrando al capolinea immettendosi su Vaiale Strabone e via Virgilio).

Tale proposta è già stata sottoposta all’amministrazione comunale, in particolare all’assessore Martucci e all’assessore Cisternino, oltre ad essere stata comunicata ad una delle società di trasporto pubblico, la SITA in particolare, con l’obiettivo di promuovere un tavolo tecnico necessario per gli approfondimenti del caso. Registriamo con favore la disponibilità dell’assessore Martucci, delegata alla mobilità cittadina, a vagliare il progetto e studiarne in poco tempo la fattibilità.

Vogliamo ricordare, comunque, la centralità infrastrutturale e strategica del progetto che la scrivente associazione elaborò nel 2012, relativamente alla realizzazione di un’’area a parcheggio per auto con capienza 90 posti e 60 nuove piantumazione di alberi, da realizzare nelle due aree a verde insistenti su viale della Resistenza nei pressi dell’ex tribunale. Si realizzerebbe, in tal modo, una articolata e funzionale infrastruttura intermodale di scambio, fatta di posti auto, capolinea di mezzi pubblici ed una possibilità di raccordarli con piste ciclabili, e tutto nei pressi del centro cittadino.

In questi giorni, inoltre, la nostra associazione sta completando uno studio da sottoporre all’Amministrazione comunale, sulla viabilità pedonale e veicolare che interessi in maniera più articolata il centro antico e storico, nell’ottica di una visione più ampia e funzionale dell’intera viabilità di Fasano centro.

sabato 21 Maggio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti